venerdì 15 settembre 2017

EquaCoin: il simbolo econometrico a valore democratico


EquaCoin: il simbolo econometrico a valore democratico di EquaZone

di Marco Saba, EquaCoin AG, 15 settembre 2017
m.saba@equacoin.com

Oggi il mercato delle valute digitali, cosiddette criptovalute basate su blockchain, capitalizza 134 miliardi di dollari, di cui oltre tre quarti è costituito da quattro criptovalute: il BitCoin (47%), l’Ethereum (19%), il Bitcoin cash (6%) e il Ripple (5%). (Fonte: http://www.flippening.watch/ ). Qualche centinaio di valute minori copre il restante 23% del mercato.

L’ultima ICO (Initial Coin Offering, Offerta Iniziale di Moneta) importante è stata quella recente del FileCoin che ha raccolto oltre 257 milioni di dollari, un record assoluto. Il 29 giugno l’investitore miliardario Michael Novogratz ha affermato che il mercato di queste valute arriverà a 5mila miliardi di dollari entro i prossimi 5 anni.

La nostra proposta EquaCoin ha alcune caratteristiche che, nell’insieme, la distinguono da analoghe iniziative precedenti:

- allo scaricamento del borsellino EquaCoin (APP), ogni persona che si autentica riceverà subito un EquaCoin;

- non prevede spese per le transazioni da parte degli utenti, le spese vengono coperte direttamente dal sistema;

- comprenderà un sistema di riconoscimento biometrico che eviterà lo smarrimento o la distruzione permanente del borsellino e quindi di tutto il suo contenuto;

- è dotata di funzionalità che la rendono uno strumento di inclusione socioeconomica per l’attuazione della democrazia liquida diretta;

- è sviluppata inizialmente in ambiente Ethereum e gestita attraverso smart-contract.

- è compliant ai principi KYC-AML;

- è progettata per impedire l’influenza di gruppi di pressione.

Oltre a rappresentare quindi uno strumento monetario digitale per lo scambio di beni e servizi, EquaCoin rappresenta il biglietto virtuale per entrare a far parte della EquaZone .
L’EquaZone è lo spazio virtuale che comprende chiunque possegga almeno un EquaCoin che da diritto al voto nel social network accessibile dal wallet EquaCoin, all’interno del quale possono essere proposti e votati nuovi progetti e le regole della comunità stessa. Se si raggiunge la maggioranza dei voti dei votanti, la proposta viene subito implementata. Nel caso di nuovi progetti, l’approvazione per votazione del progetto permetterà di creare tante EquaCoin quante saranno necessarie per finanziarlo. Quindi si tratta di una evoluzione del crowdfunding dove invece, notoriamente, uno deve privarsi di risorse personali per finanziare iniziative altrui. La nuova creazione di EquaCoin permette di finanziare a fondo perduto qualsiasi iniziativa interessante decisa dalla comunità EquaZone.

I progetti realizzati diventeranno di proprietà comune della stessa EquaZone per un 30%. La quota parte virtuale di questa proprietà è connaturata nella quantità di EquaCoin posseduti da ogni singolo membro e si riflette in una maggiore stabilità e resilienza della valuta. La votazione è diretta. I voti sono uno a testa e valgono indipendentemente dalla quantità di EquaCoin possedute (minimo una). Tramite le votazioni è anche possibile rimuovere o aggiungere membri al team che gestisce l’EquaZone (ad esempio, i membri del comitato di valutazione dei progetti proposti, il collegio dei probiviri che danno indicazioni non vincolanti sul cambiamento delle regole, etc.), attribuire dei premi o bonus, rimuovere o aggiungere membri all’EquaZone, finanziare acquisti di beni e servizi, distribuire un’indennità mensile ai partecipanti, proporre nuove regole, etc. etc.

Il valore nominale di EquaCoin, stabilito all’offerta pubblica del 3 novembre 2017 in 1 EQC = 0.70 EUR, verrà aggiornato il 3 dicembre 2017 secondo l’equazione “1 EQC = quotazione di uscita dell’offerta pubblica”. La nostra offerta pubblica chiamata IDCO, ovvero Initial Democratic Coin Offering, prevede l’accesso alla piattaforma di exchange tramite il borsellino che è in corso di approntamento da parte della EquaCoin AG, la società per azioni di diritto svizzero che gestisce la realizzazione del progetto costituito da: borsellino, piattaforma di exchange, piattaforma social e gli smart contract che permettono la gestione automatica della EquaZone.

IN HOC SIGNO VINCES

Il valore concreto del simbolo econometrico EquaCoin (EQC) è costituito dalle possibilità di sviluppo economico democratico offerte tramite la partecipazione al blockchain EquaZone e dalla totale trasparenza nella gestione e modifica della EquaZone. Chiunque abbia anche una sola EquaCoin, può proporre nuovi progetti o votarne di proposti da altri. EquaCoin, quindi, si propone di unire la democrazia liquida diretta alla possibilità di finanziarla senza gravare sullo Stato, sui contribuenti o su altre forme di finanziamento esterne. Le spese iniziali di avviamento (software, hardware, personale, etc.) verranno coperte inizialmente con il 20% del risultato della IDCO e delle prevendite prima della stessa. La timeline prevista è la seguente:

1) Prevendite (private placement) entro 30 settembre 2017, a un prezzo inferiore a 0,7 EUR per EQC; (per i dettagli, contattare m.saba@equacoin.com )

2) Offerta pubblica di un miliardo di EQC dal 3 novembre 2017 al 3 dicembre 2017 con prezzo iniziale equivalente di 0,7 Euro per EQC; (il prezzo base è stato stabilito con contratti esistenti per il 13% del target dell’offerta pubblica – ovvero 130 milioni di EQC - con consegna prevista al 3 novembre a 0.70 EUR equivalenti). Il 20% del ricavato della IDCO verrà destinato alla EquaCoin AG, mentre il restante 80% sarà a disposizione della EquaZone.

3) Apertura ufficiale exchange EQC il 4 dicembre 2017 con valore iniziale di 1 EQC = prezzo finale raggiunto nella IDCO. Poiché lo scopo dell’iniziativa non è quello di favorire la speculazione, verrà messo in atto un sistema di stabilizzazione dell’EQC per mantenere il tasso di oscillazione entro il 5% annuo con tecniche analoghe a quelle già usate sul mercato.

4) Fase di testing e rodaggio della piattaforma social dei progetti: da dicembre a febbraio-marzo 2018;

5) Entrata a regime di tutte le funzioni previste nel white paper entro il 2019.

1 commento:

EquaCoin, promise kept: EQUACASH is on Ethereum

EquaCoin, promise kept: EQUACASH is on Ethereum (ERC-20) The EquaCoin team is pleased to announce that the EquaCoin project is released t...